legnoarchitettura – architettura e tecnologia per le costruzioni in legno

Villa MS

La configurazione della copertura in legno lamellare, a due falde, posta a livelli diversi, che conferisce movimento e dinamicità anche all’interno dell’abitazione è la particolarità di Villa MS. L’appartamento verso strada infatti si estende interamente al piano terra con un’ampio living, la zona notte e diversi locali accessori; l’altra unità immobiliare, invece, ospita al livello terra lo spazio giorno e al piano superiore la zona notte. Verso la piscina, è stata realizzata un’area relax, in parte ricavata nel perimetro dell’edificio e chiusa da una vetrata scorrevole. La linea classica della villa data dalla copertura a due falde e dalla semplicità in pianta è stata modernizzata dallo sviluppo su diverse altezze delle due abitazioni e dal forte contrasto tra il bianco candido delle facciate e dei rivestimenti esterni per le pavimentazioni e il grigio antracite della copertura e dei serramenti.
L’edificio presenta pareti portanti in legno con tecnologia in X-lam a 5 strati dello spessore di 10 cm, mentre i solai interpiano sono stati realizzati in due modi: nelle zone a vista mediante a travetti in abete lamellare e perline e negli spazi, dove è presente l’abbassamento le travi accoppiate generano dei piani monolitici. La copertura è in travetti e perline.
L’impianto di riscaldamento e di raffrescamento ad aria è controllato da una pompa di calore per ogni unità abitativa. L’impianto elettrico in domotica ha la peculiarità di gestire i carichi, di azionare singolarmente ogni tapparella e permette di comandare l’accesso pedonale anche da remoto. La tipologia del sistema costruttivo e l’elevato grado di isolamento hanno consentito la costruzione di un edificio a ridotto impatto ambientale e a basso consumo energetico.

Ubicazione: Marcallo con Casone (MI)
Committente: Privato
Progetto: ing. Stefano Garbagnati
Costruttore: Italtetti srl
Struttura legno: House & co Italia srl
Fine lavori: 2019
Certificazione: ARCA Green

Team di progetto: ing. Andrea Diani (Strutture)