legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

16
Mar

Polo scolastico in Svezia

Nel 2011 il Consiglio di Järfälla, cittadina a nord di Stoccolma, ha bandito un concorso di architettura per la nuova scuola della circoscrizione di Barkarby; il programma della gara richiedeva la realizzazione di un asilo, una scuola per bambini tra i 6 e i 12 anni, una biblioteca pubblica e una palestra per la comunità per una superficie prevista di oltre 8.000 m².

img_7566_justerad_jh

La proposta del progetto vincitore è stata quella di inglobare tutte le funzioni in un unico edificio con impianto volumetrico a C che, dalla piccola scala dell’asilo posto a una delle due estremità, cresce in altezza fino a culminare, dalla parte opposta, con la parete da arrampicata di 14 m della palestra. Si sviluppa così un grande cortile interno protetto da un corpo compatto che segue la struttura a blocchi della città e funge da scenario al viale che segna l’ingresso all’abitato, oltre a un parco per le attività degli studenti e dei residenti.

img_2681_ed

A una facciata in vetro satinato che lascia percepire la struttura sottostante, fanno da contraltare tre ingressi intagliati nel corpo vetrato, contraddistinti dal rosso acceso delle uniche parti metalliche portanti della struttura, i pilastri e le travi di supporto agli sbalzi del volume.

entrc%cc%a7-fi%cc%82rskola

Le entrate alle varie aree del complesso sono dipinte di giallo per l’asilo, verde per la scuola e rosso per l’ingresso principale e questi colori, proseguendo all’interno dell’edificio, connotano l’identità degli spazi e facilitano l’orientamento degli studenti e dei bambini più piccoli.

librarybokhylla

I fronti che affacciano sull’ampia corte interna sono rivestiti invece da pannelli di legno bianchi e sono circondati da una lunga pergola colorata.

img_2688_ed

Le aree a fruizione comune, caratterizzate da un rivestimento ligneo a doghe, quali la biblioteca, il caffè, la food court e la palestra, sono tutte raggruppate in prossimità dell’ingresso principale e facilmente separabili dal resto dell’edificio, così da poter essere affittate senza interferire con l’attività didattica; la palestra ha anche un accesso separato per poter essere utilizzata dalle varie associazioni sportive.

sporthall-3

Il 10 gennaio 2016 400 ragazzini hanno preso possesso dell’edificio che è la prima scuola realizzata in X-lam in Svezia. (…)

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 26 di legnoarchitettura