legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

31
Mar

Legno & Edilizia

Casa Ufficio | Marino Codato

Il fabbricato di 240 m2 lordi, realizzato in un lotto libero di 1.000 m2 nella periferia urbana del Comune di Venezia, con destinazione residenziale, è stato anche concepito come spazio di lavoro per attività di home office, articolato organicamente attraverso i numerosi spazi esterni costruiti e pavimentati o lasciati a giardino. Il progetto si basa sull’aggregazione di tre volumi principali, il primo con forma a parallelepipedo allungato a un unico piano di altezza, e gli altri due di maggior altezza e diversa dimensione volumetrica, con tetto a due falde e unico colmo decentrato, che sormontano il primo come a formare una pianta a croce…

pitagora03

Officine Scaglietti | fabbricart

Il recupero di fabbricati artigianali in disuso e la loro riconversione in spazi moderni è un trend in aumento nelle città italiane. La riqualificazione, portando a nuova vita aree urbane evitandone il degrado, è un’opportunità creativa per i progettisti che oggi hanno a disposizione tecnologie e materiali in grado di offrire soluzioni innovative. È questo il caso dell’interessante progetto modenese chiamato Viale Montekosica LAB “Casa delle idee”, proprio per sottolineare sia le caratteristiche tecnico-funzionali che la creatività del concept progettuale. L’edificio di partenza vanta una storia importante nel contesto industriale modenese: si tratta, infatti, della storica sede della Carrozzeria Scaglietti…

casa

Ampliamento di una falegnameria | Luciano Eccher

L’intervento ha riguardato principalmente la facciata di un edificio artigianale esistente, una falegnameria costruita in più fasi, e ha voluto riqualificare – ridefinendola – la facciata principale dell’azienda committente attraverso elementi che ne denotano l’attività. Nel contempo vi è stata la necessità di realizzare un piccolo ampliamento per soddisfare le mutate esigenze aziendali. Ampliamento che ha riguardato la realizzazione al piano terra di un ufficio/accettazione e, al primo piano, di un locale adibito a esposizione delle produzioni della falegnameria, visibile anche dalla strada…

foto-4

Asilo nido aziendale “Baby Garden”  | LMA+ISA

Al centro il bambino e il suo universo, creatività e sostenibilità: sono questi i criteri che hanno ispirato la progettazione dell’asilo nido aziendale “Baby Garden”, un’oasi immersa nel verde che ospita 40 bambini da 0 a 3 anni. L’edificio si sviluppa su una superficie lorda di 450 m2 ed è composto da due volumi principali leggermente ruotati, collegati da un ampio atrio d’ingresso dal quale si accede a tutti i locali interni e al giardino esterno, garantendo la massima fluidità distributiva. All’interno dei due volumi principali si trovano i servizi per il personale e le tre sezioni dei piccoli, medi e grandi, ciascuna caratterizzata da spazi riservati al gioco, all’area per il sonno e ai servizi igienici dedicati. Ogni area gioco è allestita in “angoli di interesse”, utilizzati liberamente dai piccoli utenti senza percorsi cognitivi precostituiti…

esterno-4

Sopraelevazione commerciale | ARL Arredoline Costruzioni

Nel contesto dell’indispensabile contenimento del consumo di suolo e della conseguente rigenerazione urbana, nasce una nuova attività: sopraelevare, adeguando sismicamente ed energeticamente edifici esistenti, attraverso l’utilizzo di tecnologie sostenibili dal punto di vista ecologico ed economico. Il caso in questione è degno di nota in quanto esempio del potenziale cambiamento culturale che questa nuova attività può indurre, non solo nei comparti direttamente interessati, ma sull’intera società. Sopraelevare, generando nuovi volumi, era l’intento primario della committenza, per la quale appariva impensabile l’ipotesi, ancorché affascinante, che il legno potesse rappresentare una reale alternativa strutturale per un progetto così ambizioso….

fat14

Ristrutturazione scuola materna | Emanuela Zanella

La scuola materna era stata edificata negli anni ‘80 per ospitare circa 70 bambini, divisi su tre sezioni site al piano terra, con il primo piano adibito ad alloggio. La ristrutturazione si è resa necessaria per sostituire la copertura particolarmente degradata e recuperarne il volume sottostante per le attività didattiche, oltre che per migliorare la sicurezza antisismica, l’efficienza energetica e il confort abitativo. L’edificio originario era costituito da un corpo edilizio di forma quadrata di circa 30 metri per lato, con una copertura a quattro falde. La composizione dell’edificio risultava molto interessante, grazie alla perfetta simmetria sull’asse diagonale nord/sud, alla presenza dei quattro blocchi sui lati sud e ovest e alla intersezione con dei tagli di luce sugli altri due lati…

2016-asilo-male-monique-foto096

Oratorio parrocchiale | archistudioV

Il progetto rientra nella riqualificazione urbanistica della parrocchia di San Giacomo Maggiore a Verona, caratterizzata da una notevole presenza di etnie, non pienamente integrate con la comunità locale. Il volume è stato pensato compatto e leggero, di forma contenuta rispetto al complesso della chiesa, assai moderna e slanciata. Un piano fuori terra, forma geometrica regolare – composta da due quadrati modulati ai lati, sale funzionali e un blocco di servizi al centro. Spazi molto illuminati da una grande vetrata sono l’accesso coperto dell’oratorio, il cui ampio porticato mette in risalto la funzione climatica, sotto la copertura “ad ali di gabbiano”, che protegge dall’irraggiamento solare nei mesi estivi mentre d’inverno contribuisce a riscaldare gli ambienti interni…

immagine-3188-big

Dream Home | Lorenzo Dalla Cort

“Una casa dove stare bene…” è stato il primo obiettivo della committenza, una coppia con due figli piccoli, che sognava una residenza singola con giardino. Siamo in provincia di Vicenza, in pianura, ai piedi dei Colli Berici, dove l’umidità dell’aria “si sente” più d’estate che d’inverno. La zona climatica E con 2444 gradi giorno e l’area sismica classe 3 permettevano di non “spingere” sulle prestazioni dell’edificio, concedendo serramenti con Uw 2,2 W/m2K. Ma la committenza ben sapeva che, nel lungo periodo, chi costruisce in modo energeticamente consapevole risparmia denaro e aumenta il valore economico del manufatto stesso…

dscn7426

⇒ l’approfondimento completo è pubblicato sul numero 27 di legnoarchitettura