legnoarchitettura – architettura e tecnologia per le costruzioni in legno

CASA RURALIA

Caravaggio (BG)
29
Nov

Dialogare con il passato

 

Nelle campagne lombarde di Arzago D’Adda, in un contesto agricolo ricco di storia caratterizzato dal verde delle coltivazioni e da architetture rurali in mattoni, c’è un’abitazione contemporanea progettata per dialogare con il passato senza emularlo.
L’esigenza dei committenti era quella di costruire una casa completamente passiva, dall’elevato livello di comfort indoor, che godesse di privilegiati assi visivi sulla campagna e sui cascinali circostanti. Si è scelto di disegnare un volume composto da una planimetria rettangolare dove trovano organizzazione razionale una zona giorno e una zona notte e servizi, visivamente separate da coperture a due falde – richiamo alle stalle locali – con diverse altezze, creando volumi non simmetrici. Il rivestimento in mattoni pieni rossi a contrasto con le pareti color antracite, in continuità con la lattoneria del tetto, disegna il contenimento.
Gli ambienti interni sono contemporanei, essenziali, progettati in maniera organica per ottenere una perfetta integrazione e funzionalità. La zona living, dove un setto crea la nicchia della cucina, presenta una grande parete vetrata a tutta altezza con due infissi scorrevoli. La struttura portante della copertura è a vista: travetti e tavolato in legno sono stati sbiancati per aumentare la percezione spaziale e riflettere la luce. Speculare al living, sotto le stesse falde, c’è il grande portico; qui la superficie interna della copertura, la cui quota è uguale rispetto al living, è rifinita con lo strato di coibentazione e intonaco color antracite. Lo stacco tra interno ed esterno è sia cromatico sia materico, mentre il volume rimane inalterato. Il valore di questa loggia, apprezzabile dal punto di vista strutturale ed estetico, è amplificato dalla grande apertura sul lato sud che crea un ulteriore asse visivo sulla campagna. La zona notte presenta una copertura costruita con capriate e soffitti piani. La distribuzione degli ambienti privilegia la funzionalità con i locali di servizio che trovano posto sul retro della costruzione. La realizzazione nella finitura “chiavi in mano” ha richiesto 120 giorni di cantiere e l’edificio ha ottenuto la certificazione CasaClima in Classe A.

foto | ©Oliver Jaist

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 45 di legnoarchitettura