legnoarchitettura – architettura e tecnologia per le costruzioni in legno

CASA UNIFAMILIARE

Provincia di Grosseto (GR)
1
Dic

Verso l’isola del Giglio

 

In uno dei luoghi più spettacolari d’Italia, una preesistenza di cui era necessario mantenere forma e dimensioni e la forte pendenza del sito hanno rappresentato i punti invalicabili su cui si è stato fondato il progetto di questa abitazione unifamiliare, trasformando i limiti in opportunità. La spettacolarità del luogo e il declivio del terreno hanno portato a enfatizzare la vista panoramica; la casa si acquatta nella collina tra i cipressi e le querce da sughero vincolando l’arrivo alla quota del terrazzo a cui si accede grazie a un ponte; un balcone in aggetto fa da terminale al percorso di copertura, quasi un trampolino verso la valle e il mare. Tramite una scala o una rampa pedonale che si snoda tra gli ulivi, si giunge al livello del piano abitato dove si ripete il percorso sovrastante e dove grandi vetrate scorrevoli si aprono verso la costa della Feniglia.
Compatibilmente con le norme locali che imponevano il rispetto della sagoma e delle altezze e usufruendo di un incremento di superficie del 20% circa, concesso dal PRG, i progettisti dello studio MCM Arch hanno esaudito le richieste dei committenti disegnando una dimora con tre camere doppie, ognuna con il proprio bagno, un’ampia zona living/pranzo e una cucina separata. Partendo quindi da una superficie utile di 145 m2, grazie agli spessori contenuti delle pareti portanti interne realizzate in X-lam come anche l’intera struttura della casa, è stata sviluppata un’area master con bagno e cabina armadio nella zona più calma e ombreggiata dell’edificio come voluto dalla committenza.
Definiti i punti precedenti, la “carrozzeria” dell’abitazione non poteva non tener conto del contesto; tra tamerici, ulivi, cipressi e sughere e sotto l’ombrello di alti pini marittimi, i semplici e chiari volumi del fabbricato, tipici del Mediterraneo, si leggono nitidi e geometrici, quasi scolpiti dalla luce. Aggetti, passaggi, pergole, solidi, vuoti e pieni si alternano e si bilanciano nella composizione pur semplice della dimora bianca, in contrasto con i muri di contenimento in pietra locale ricca delle sfumature del ferro.
Una nave pronta al varo e protesa verso l’isola del Giglio.

foto | ©Paolo Federico Cellini

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 46 di legnoarchitettura