legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

CENTRO BENESSERE ARNICA

Sarmeola di Rubano (PD)
12
Lug

Un centro benessere innovativo

Il centro benessere Arnica si trova in un contesto piuttosto verdeggiante, a ridosso di una zona agricola. L’edificio è costituito dalla compenetrazione di due parallelepipedi, uno più alto e aperto che ospita le funzioni private, quali la residenza del proprietario e gli ambulatori di massoterapia, l’altro più basso e compatto che contiene gli spazi aperti al pubblico, come la sala conferenze e l’erboristeria. I locali destinati alla zona giorno si affacciano a sud per godere del massimo soleggiamento e della vista aperta verso il parco adiacente.

L’entrata principale è collocata nella giunzione fra i due volumi, caratterizzata da uno spazio a doppia altezza con una scala in ferro e vetro che porta al primo piano affacciato sull’ingresso e, da qui, ai locali del centro benessere. Questo spazio, un grande “taglio” fra i volumi, grazie alle vetrate a tutta altezza dei due fronti principali permette di godere della vista sul parco retrostante e di apprezzare la particolare struttura in legno dell’edificio. Si tratta di un sistema a tronchi di legno sovrapposti scelto per ottemperare alle richieste di benessere abitativo e sostenibilità del committente, oltre che per un migliore inserimento dell’edificio nel contesto agricolo.

La sfida è stata dare un’interpretazione contemporanea a un tipo di costruzione che è spesso legato alla baita di montagna. Il sistema utilizzato, di origine finlandese, costituisce un’evoluzione del blockbau con diversi accorgimenti per superarne i limiti intrinseci. Oltre che per la struttura, materiali di origine naturale sono stati utilizzati per la coibentazione, il trattamento di finitura superficiale delle parti in legno e il rivestimento delle pareti esterne. Quest’ultimo alterna listelli di larice trattati a olio a pannelli in calcio silicato intonacati: una scelta architettonica ma anche funzionale alla protezione della struttura in legno sottostante. Le aperture a sud sono protette dall’aggetto della terrazza e della copertura, oltre che da frangisole a lamelle orientabili azionate elettricamente.

foto | Carlo Perazzolo

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 11 di legnoarchitettura