legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

30
Mar

Nido d’infanzia in Italia

È uno spazio sicuramente stimolante e affascinante quello del nuovo nido di Guastalla che sostituisce i due nidi comunali danneggiati dal sisma del maggio 2012. La struttura lignea, una sequenza di portali che riprende i filari degli alberi e i tracciati dei campi coltivati, disegna internamente spazi morbidamente definiti da sagome curvilinee, quasi delle quinte che longitudinalmente evocano uno spazio protetto, il ventre di una balena o una tana, mentre trasversalmente direzionano lo sguardo verso l’ambiente esterno.

fausto-fronzosi_ek0a4664

Il volume, ad esclusione delle due protuberanze degli spazi di servizio sul lato nord-ovest, è inscritto all’interno di un parallelepipedo la cui monoliticità è scardinata proprio dai telai che ne costituiscono l’impianto, conferendo all’insieme un senso di leggerezza accentuato dalla trasparenza delle chiusure vetrate che favoriscono il dialogo con la natura e l’interazione tra le attività all’interno e quelle all’esterno.

fausto-fronzosi_ek0a4689

Gli elementi architettonici del nuovo asilo nido d’infanzia, come la forma degli interni, la loro organizzazione, la scelta dei materiali, l’insieme delle percezioni sensoriali legate alla luce, ai colori, alle sonorità, alle suggestioni tattili, sono concepiti tenendo conto degli aspetti pedagogici ed educativi legati alla crescita del bambino.

fausto-fronzosi_ek0a4719

I percorsi interni tra le aule e i laboratori si articolano sinuosamente con slarghi, aree di gioco e di relazione, nicchie dove sostare, elementi trasparenti per guardare verso l’esterno o sbirciare le attività degli altri bambini. La sinuosità caratterizza anche il percorso sensoriale esterno all’edificio, determinando spazi protetti per le attività dei bimbi, degli educatori e dei genitori.

_mrm8317-copia

Il legno, scelto perché è un materiale sicuro e ideale per mantenere l’isolamento termico dell’edificio, crea un ambiente caldo e naturale, la cui apparente semplicità cela una sofisticata attenzione progettuale e costruttiva.

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 23 di legnoarchitettura