legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

AKADEMIE DER GIZ AM CAMPUS KOTTENFORST

Bonn-Röttgen (D)
14
Ott

Formazione sostenibile nel legno

Un lotto ai margini della foresta di Kottenforst nel Parco Naturale della Renania, 1.045 km2 di natura teutonica, ospita oggi un’istituzione di interesse – è il caso di dirlo – mondiale: i nuovi spazi della Akademie für Internationale Zusammenarbeit – AIZ, l’Accademia per la Cooperazione Internazionale, che fa capo alla Società Tedesca per la Collaborazione Internazionale, Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit – GIZ.

Lo scopo di tale ente è di qualificare professionisti e dirigenti della cooperazione internazionale per la crescita sostenibile della società in varie parti del mondo, con un interesse particolare a quelle in via di sviluppo. Per fare ciò al meglio è importante disporre di spazi didattici e pedagogici adatti alla formazione di tutti coloro che sono coinvolti in progetti di questo tipo e, quindi, necessitano di un addestramento, spesso intensivo, per prepararsi alla loro missione nel nuovo Paese.

Una funzione educativa bisognosa di grande apertura – innanzitutto mentale – ben rappresentata dall’architettura dei nuovi locali che qui vogliono trasmettere una modalità di apprendimento curiosa ma riflessiva. La Akademie è una struttura simile a un alveare che beneficia della contraddizione tra il rigore dello schema distributivo e la libertà della struttura in legno con cui è stata costruita. Apertura, flessibilità spaziale e sostenibilità si sono concretizzati in uno spazio multiforme, poliedrico e sfaccettato come il mondo, senza fronti rigidamente unitari. Ciò è stato realizzato grazie alla scelta di una griglia compositiva di base, impiegando il legno come materiale da costruzione, sia per la struttura portante che per il rivestimento, affiancandolo a grandi superfici vetrate, che inondano gli interni di luce naturale e permettono allo sguardo di immergersi nella natura del Kottenforst.

La costruzione si erge – con un piano terra molto trasparente, un piano superiore schermato da doghe esterne e tanti tetti piramidali quanti sono i moduli – sopra un seminterrato in c.a. All’aspetto compositivo ragionato dallo studio Waechter + Waechter Architekten si affianca poi quello impiantistico che, grazie alle soluzioni tecnologiche innovative ma rispettose dell’ambiente, ha permesso alla Akademie di ottenere la certificazione Gold dello standard tedesco per il costruire sostenibile DGNB.

foto | Thilo Ross Fotografie, Heidelberg

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 37 di legnoarchitettura