RISTRUTTURAZIONE RESIDENZIALE

Bologna
13
Lug

Ristrutturazione edilizia a Bologna

La ristrutturazione edilizia di un vecchio magazzino delle Poste ha rappresentato una vera e propria sfida per i progettisti che, viste le limitazioni del contesto – un lotto densamente edificato, con un solo affaccio sul fronte strada e circondato in adiacenza da alti edifici – hanno dovuto assicurare la maggior quantità possibile di luce naturale a tutte le unità immobiliari.

L’edificio di tre piani fuori terra si apre su due cortili interni e si articola secondo una serie di volumi in aggetto o a rientrare alla ricerca della migliore illuminazione e visuale. Ampie vetrate sui cortili interni e sugli angoli dei volumi in aggetto ricercano vedute trasversali con fughe e prospettive allungate evitando il senso di chiusura e di confine. Sul fronte strada il nuovo edificio si connette alle quattro arcate preesistenti, rivestite di mattonelle di klinker marrone scuro, con incastri volumetrici e contrasti cromatici e materici.

Il complesso è articolato in mono e bilocali al piano terra e duplex ai piani superiori con scale aperte nelle zone giorno e con le camere al piano superiore caratterizzate da volumi sagomati a richiamare la copertura originaria a shed dell’edificio demolito. Grande attenzione è stata posta alla riduzione dei consumi energetici e alla sostenibilità; i pacchetti costruttivi, altamente performanti, presentano una struttura in legno a telaio per le pareti, solai in X-lam, copertura in pannelli prefabbricati in legno.

L’edificio si connota anche per le scelte impiantistiche: i collettori solari termici coprono oltre la metà del fabbisogno di acqua calda sanitaria; sonde geotermiche verticali, realizzate sotto la fondazione, servono l’impianto di riscaldamento e raffrescamento a pannelli radianti a pavimento e a soffitto e forniscono acqua calda sanitaria; una caldaia entra in funzione solo in casi di picco di richiesta di energia termica; la domotica gestisce il raffrescamento e il riscaldamento con sensori di rilevamento ;l’impianto di ventilazione controllata è dotato di recupero di calore.

foto | Luca Cioci

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 10 di legnoarchitettura

Lascia un commento