legnoarchitettura – il modo migliore per conoscere l'architettura in legno

PATCH22

Amsterdam (NL)
14
Feb

Un condominio sostenibilmente flessibile

Patch22 non è solo il più alto edificio residenziale in legno dell’Olanda e non possiede solamente una facciata in legno, ma è anche un fabbricato alto 30 m con una struttura in legno che racchiude in sé una molteplicità di soluzioni planimetriche, statiche, impiantistiche e finanziarie sostenibili. Sorge nella zona nord di Amsterdam, in un’area industriale in fase di riqualificazione, con una facciata talmente iconica da aver convinto gli acquirenti a trasferirsi in una parte della città non ancora completamente sviluppata e nel bel mezzo della crisi economica che tra il 2009 e il 2014 ha colpito i Paesi Bassi.

Dal piano terra a doppia altezza che mostra un’ossatura in c.a. si elevano 6 piani che agli angoli, alternativamente, si ritraggono all’interno o si spingono verso l’esterno, dando vita alle facciate sud e nord estremamente dinamiche e vivaci. Compositivamente ogni livello presenta una pianta libera che i proprietari hanno potuto personalizzare a seconda delle esigenze, grazie alla presenza di un cuore centrale in c.a., che racchiude tutti i percorsi verticali e i passaggi impiantistici principali, e a solai cavi, in cui le tubazioni corrono al di sotto di un rivestimento rimovibile.

La sostenibilità si incarna ovviamente nel legno che, progettato per resistere al fuoco e adeguatamente protetto dall’acqua, è lasciato a vista sia all’interno che all’esterno del fabbricato nella sua funzione portante. Efficienza energetica e materiali che rispondono all’approccio Cradle-to-cradle completano gli aspetti di ecocompatibilità dell’edificio. Il tetto è interamente coperto da moduli fotovoltaici che rendono Patch22 energeticamente neutrale, il calore è generato da caldaie a pellet che usano come combustibile scarti pressati derivanti dalla lavorazione del legno, le unità di recupero del calore della VMC sono collocate nei solai superiori delle logge e l’acqua piovana è raccolta e riutilizzata.

Applicando una deroga al regolamento edilizio per gli edifici residenziali e per quelli a uso ufficio, gli spazi possono essere utilizzati anche come casa-ufficio. Inoltre, per non incorrere in possibili obiezioni o sanzioni da parte delle amministrazioni future, sono state studiate nuove tipologie di contratti di locazione in diretta collaborazione con la città di Amsterdam.

foto | Luuk Kramer

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 34 di legnoarchitettura

Leave a Reply