CASA KATO

Caldaro (BZ)
11
Lug

Una sopraelevazione a Caldaro

Immersa tra verdi vigneti con affaccio privilegiato verso il lago di Caldaro questa casa è il risultato dell’ampliamento e riqualificazione energetica di un edificio risalente agli anni ‘80, soddisfacendo l’esigenza dei proprietari di un’abitazione maggiormente confortevole e spaziosa. Sfruttando un bonus di cubatura concesso per gli interventi di riqualificazione energetica è stato così possibile aggiungere un piano con struttura in legno, in sostituzione del tetto, all’edificio esistente in muratura, ridefinendo così l’architettura dell’intero fabbricato e sfruttare i vantaggi della felice collocazione.

L’accesso alla casa avviene dal lato nord; su questo fronte, un gioco di pieni e vuoti accoglie la scala esterna che dà accesso diretto al primo piano, dove trova posto il piccolo appartamento indipendente per gli ospiti. Vista la migliore esposizione solare che consente di sfruttare il calore del sole nei mesi invernali, il prospetto principale si apre al piano terra verso est con grandi vetrate sulla vallata, mentre al livello superiore una terrazza panoramica, riparata dallo spiovente del tetto a due falde, è rivolta in direzione del lago; dal primo piano si accede al tetto dove è stata ricavata un’altra grande terrazza esposta a sud.

Particolare attenzione è stata riservata alla scelta e all’impiego di materiali locali come il legno, utilizzato non solo per la struttura, ma anche come rivestimento del timpano e delle pareti preesistenti. La parte superiore della casa è caratterizzata dalla lamiera antracite che riveste i fronti nord e sud proseguendo lungo le due falde del tetto. Per raggiungere la classe B CasaClima è stato fondamentale realizzare l’ampliamento, con struttura a telaio in legno, con un buon livello d’isolamento e raccordarlo alla muratura esistente, coibentata con lana di roccia, al fine di garantire la continuità dell’isolamento termico.

Per ottenere maggior comfort e migliori prestazioni, si è resa indispensabile la sostituzione di tutti gli infissi esterni mentre, per quanto riguarda gli impianti, sono stati installati riscaldamento a pavimento, ventilazione meccanica controllata e pannelli solari termici.

foto | Marion Lafogler Fotografie

⇒ il progetto completo è pubblicato sul numero 17 di legnoarchitettura

Lascia un commento